Step 4 – Pre-subentro

E’ la fase immediatamente successiva a quella di test, che viene utilizzata per rilevare, preliminarmente al subentro, la presenza di eventuali criticità nella base dati.

Per poter eseguire questa fase è necessario aver predisposto il file di subentro.

Si utilizza in questa fase un ambiente diverso da quello di test, che consente di simulare il subentro e la successiva fase di esercizio.

La fase di pre-subentro consta di due attività principali:

1. Simulazione del subentro (obbligatoria per tutti i Comuni) che prevede:

  • l’invio da parte del Comune del file contenente i dati dell’APR e dell’ AIRE locali;
  • l’elaborazione e controllo da parte di ANPR completa dei dati trasmessi;
  • l’applicazione degli indicatori di qualità concordati con ISTAT, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, pubblicati nel portale www.anpr.interno.it;
  • la validazione del codice fiscale con l’Agenzia delle Entrate;
  • la restituzione degli esiti al Comune (elenchi relativi alle anomalie riscontrate che saranno resi disponibili nell’area “Subentro e anomalie” della WA, in ambiente di pre-subentro).

In particolare, la validazione del codice fiscale consiste nel verificare se il codice fiscale e i dati che concorrono alla sua formazione (cognome e nome; sesso; luogo e data di nascita), coincidono con quelli registrati dall’Agenzia delle Entrate.

Durante il pre-subentro, i Comuni che riceveranno le segnalazioni di eventuali anomalie dovranno verificarle con attenzione, rimuoverle utilizzando le proprie applicazioni quando dipendono da cause imputabili al comune e, successivamente, effettuare un nuovo invio dei dati.

Le anomalie che non dipendono dal comune saranno gestite a livello centrale. 

Per l’accesso all’ambiente di pre-subentro si utilizzano le stesse credenziali e certificati di postazione utilizzati per  l’accesso all’ambiente di produzione.

Per suggerimenti relativi al trattamento delle anomalie, consultare:

Attivita’ di bonifica propedeutiche al subentro

Buone pratiche per le attività di pre-subentro

2. Test di integrazione:

È una fase fortemente consigliata per i Comuni che utilizzano la modalità WS e consiste nella esecuzione di uno specifico piano di test che sarà fornito per la valutazione del corretto funzionamento del sistema gestionale.

Predisposizione ed invio del file di pre-subentro (Apertura nuova finestra) (aggiornato al 19 ottobre 2017)

Piano dei test di integrazione